Let me not to the marriage of true minds (Non sia mai ch’io metta impedimenti al matrimonio)– William Shakespeare

Non sia mai ch’io metta impedimenti al matrimonio
di due anime fedeli; amore non è amore
se muta quando nell’altro scorge mutamenti…

Let me not to the marriage of true minds

Let me not to the marriage of true minds
Admit impediments. Love is not love
Which alters when it alteration finds,
Or bends with the remover to remove.

O no! it is an ever-fixed mark
That looks on tempests and is never shaken;
It is the star to every wand’ring bark,
Whose worth’s unknown, although his height be taken.

Love’s not Time’s fool, though rosy lips and cheeks
Within his bending sickle’s compass come;
Love alters not with his brief hours and weeks,
But bears it out even to the edge of doom.

If this be error and upon me prov’d,
I never writ, nor no man ever lov’d.

{William Shakespeare — Let me not to the marriage of true minds — Sonnet 116}

Traduzione italiana

Non sia mai ch’io metta impedimenti al matrimonio

Non sia mai ch’io metta impedimenti al matrimonio
di due anime fedeli; amore non è amore
se muta quando nell’altro scorge mutamenti,
o se tende a recedere quando l’altro si allontana.

Oh, no! Esso è termine fisso
che domina le tempeste e non vacilla mai;
esso è la stella di ogni sperduta barca,
il cui potere è ignoto, pur se ne misuriamo l’elevatezza.

Amore non soggiace al Tempo, anche se rosee labbra
e guance cadranno sotto la sua arcuata falce.
Amore non muta in brevi ore e settimane,
ma impavido resiste sino al giorno del Giudizio.

Se questo è errore, e sarà contro me provato,
allora io non ho mai scritto, e mai nessuno amato.

{William Shakespeare — Non sia mai ch’io metta impedimenti al matrimonio — Sonetto 116}

Una risposta a “Let me not to the marriage of true minds (Non sia mai ch’io metta impedimenti al matrimonio)– William Shakespeare”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.